Home / Il territorio

Il territorio

Quattro mondi… un’unica Regione

La Regione del Lago di Ginevra (Region du Leman) o Cantone di Vaud, racchiude al suo interno un territorio sempre diverso. Una regione  per tutta la famiglia dove sport, cultura, tradizioni ed enogastronomia si fondono a paesaggi quanto mai vari e spettacolari. Un mondo tutto da scoprire in bici, a piedi, in treno o in battello diviso idealmente in quattro differenti ambienti: l’area dei laghi con verdi colline ricoperte di vigneti che si specchiano in grandi distese d’acqua dal colore blu cobalto, le cime maestose delle Alpi, la campagna e le foreste rilassanti lungo l’Altopiano del Giura.
Il territorio è punteggiato da graziose cittadine e borghi decisamente vivaci e a misura d’uomo, tutti da vivere e visitare.

La Regione dei Laghi

I laghi, nelle cui acque si riflettono i profili delle montagne, sono il cuore della regione,  al centro il Lago di Ginevra, un’immensa mezzaluna che si adagia con eleganza tra le vette delle Alpi, regala uno spettacolo favoloso ed eterno ai visitatori e agli abitanti che non si stancano mai di ammirarne la sua bellezza.
Sopra le rive, la mano dell’uomo per millenni ha domato i vigneti che si inerpicavano sulle colline, creando nei secoli dei terrazzamenti. Da queste uve si produce lo  Chasselas, un vino bianco secco quasi minerale, compagno ideale di quello che i laghi offrono alla tavola: salmerini, trote e filetti di persico.
Le acque dolci,  favoriscono un microclima temperato ed estremamente piacevole per tutto l’arco dell’ anno e le rive sono punteggiate di graziose città e seducenti villaggi ricchi di storia, musei e tradizioni tutte da scoprire.

00000000000001187Lavaux-panoramic_Samuel-BittonVeduta panoramica delle colline di Lavaux (©Samuel-Bitton)

La Regione delle Alpi

Le Alpi della Regione del Lago di Ginevra sono una destinazione perfetta sia in estate che in inverno, un vero paradiso per gli amanti della montagna, per indimenticabili passeggiate interrotte da una pausa per un pic-nic sull’erba o uno spuntino in un tipico chalet.  Ghiacciai, vette, foreste immacolate e pascoli verdeggiati fanno da contorno a graziosi villaggi dove si respira un’atmosfera autentica e cordiale.

I pascoli forniscono il latte utilizzato per la produzione di tipici formaggi a pasta dura, tra i quali il rinomato Etivaz AOC. Durante l’inverno, i comprensori sciistici che si stendono tra i 1000 ed i 3000 metri di altitudine, abbondano di piste tra i boschi, di cime panoramiche e di scorci sul Lago di Ginevra.

Vi sono piste in grado di impegnare gli sciatori più esperti e dolci pendii per debuttanti  e  le famiglie che beneficiano di tariffe preferenziali.  Molti i circuiti da sci di fondo e da racchette da neve per scoprire i silenzi e la pace dei paesaggi ammanti di bianco.

MOD00000000000004587Isenau_OTVLaurent-Ryser
Le cime alpine da Isenau (©OTVLaurent-Ryser)

L’altopiano del Giura

Le sue valli fresche e selvagge ed i suoi grandi spazi silenziosi fanno l’altopiano del Giura un vero paradiso per gli amanti delle passeggiate d’estate e dello sci di fondo d’inverno.
Con un’altitudine inferiore ai 1600m, ha tutte le caratteristiche dei paesaggi del Grande Nord,  con ampie vallate che si alternano a foreste e pascoli, formando una natura selvaggia di grandi spazi e silenzi.

Gli amanti dello sci di fondo troveranno nel Giura bellissime piste con vedute spettacolari di rara bellezza, che  d’estate diventano numerosi sentieri ciclabili e da camminata.

00000000000001360Jura-ete_Sebastien-Staub
Le cime dell’altopiano in estate (©Sebastien-Staub)

Campagna: dolci pendii ed un ampio patrimonio storico

La campagna, coltivata a colza e cereali, custodisce rovine romane, chiese, borghi medievali e affascinanti castelli,Le grandi tradizioni agricole hanno favorito lo sviluppo del  turismo rurale e la partecipazione attiva alla vita agricola, i prodotti della terra, il pane, la carne, i formaggi, la frutta e le verdure ricche di sapori ispirano i migliori chef del mondo e sono festeggiati in numerose sagre annuali.

00000000000003280Tournesol_Tournesol
Campo di girasoli (©Studio Patrick Jantet)